Translation web page/site

  • Banner apparizioni e manutenzioni

  • Banner apparizioni futuro immenso

  • Flash importanza sito

  • Flash bimbi apparsi

  • Forum universale e Chat

  • Top 100


  • http://www.apparenzebimbimanutenzioni.it/Sample01.jpg

  • Index

  • Home

  • Inizio storie

  • Impostazioni e prove

  • Filosofia dell'uomo, della natura e dell'occulto

  • Le magiche manutenzioni

  • Gli Spiriti

  • Storie di apparizioni di bimbi

  • Immortalità e immensità: dai nostri sogni (veri)

  • Universo, Terra, Ufo, natura (senza volto) e vita

  • I valori sacri (e magici)

  • Fusione, marciume e fine del mondo

  • Dentro la fusione

  • L'Apocalisse prevista

  • Amore generico, nuovi comportamenti, attenzioni



  • Analizzando dai bambini

  • Gli animali e le piante

  • Apparizioni Della Madonna, Di Gesù, Di Dio e Degli Angeli

  • I (veri) Medium

  • Salute, allenamenti e cucina

  • L'esistente paradiso

  • Ampliamento dettagli

  • Commenti sito

  • Dentro l'immensità

  • Galleria foto

  • Immagini bimbi apparsi

  • I saluti dei bimbi apparsi

  • Ringraziamenti e indirizzi





  • Visite gratis al tuo sito Segnalato da AndromedaNew


    Votami nella ComiSAT [free] Top 100 !









    Top100 - Net-ee










    Vota TOP 100 Gratisfree
    Vota Questo Sito!

    TOP100 FreePass
    MAC TOP100










     

     

    FILOSOFIA DELL'UOMO, DELLA NATURA E DELL'OCCULTO:

    - CAPITOLO 1 -



    TUTTO CIO' CHE SI DOVRA' CERCARE DI CAPIRE IN QUESTO CAPITOLO :
    In questo primo capitolo si dovrà cercare di capire dunque dal mistero del NON AMARE VERAMENTE SE STESSI E L'ALTRUI, che senso può avere tutto l'incredibile sempre più male di conseguenza di questa vita assurda corporea, morale e ambientale dalla cattiveria e mortalità degli esseri viventi in qualunque momento e la continua reincarnazione in altri loro corpi che ne deriva "non considerando tutte le gravissime sofferenze e similari", cosa si dovrebbe compiere vivendo l'inevitabile sviluppo delle sue gerarchie antiche, sempre più moderne (ormai divenute fuse); nel frattempo come si può combattere popolarmente e occultamente questo (con le forniture divine), di preciso dove si sta arrivando e dove si deve arrivare (dopo l'apocalisse prevista) ...

    Dalle origini dell'uomo e della donna, degli animali, delle piante e resto della natura: che dovrebbero comunque rimanere immortali, praticando le infinite magie dell'immortalità che contengono i particolari valori sacri di ogni essere vivente "alimentando, gestendo e mantenendosi essa per forza con quest'IMMORTALE (come avviene per qualunque tipo di alimentazione contreta, astratta e occulta che si pratica e crede; e che invece vengono sempre piu' inquinati in ogni caso solo dal medesimo errore dello sporco presente in questo mondo e resto della spazzatura Spaziale; pulito dappertutto ma tranne nei corpi, dalla misteriosa volontà di questo "NON SAPER AMARE VERAMENTE" se stessi e l'altrui. Non permettendo quindi il seguire e controllare regolarmente innanzitutto questi.
    - Causando tale mancanza fondamentale proprio tutte le attuali stupidità, ignoranze e le pazzie dalle piu' piccole alle piu' grosse; con praticamente proprio tutto il male attuale dalla cattiveria e la morte finale a casaccio che provoca ciò: con le scientifiche sempre conseguenze fisiche, morali e ambientali che si montano; che rendono la vita assurda e impossibile prima o poi, fino a quando può durare "termine previsto anche nell'Apocalisse presente nella Bibbia".
    Riuscendo per forza solo dopo di questo il praticare della propria prima vita immortale che attualmente si vive nei propri sogni ...
    Cercando di capire proprio tutto il male citato che consuma tutte le possibilissime negatività, sul trascorrere "tutti dagli esseri umani che rimarranno" le attuali sequenze concrete ed astratte; prima del riuscire a praticare il bene immortale come ne nulla fosse mai accaduto: amando se stessi, familiari, partner e prossimo proprio come negli attuali nostri sogni che non stufano e non annoiano ...
    E quindi, sul fatto clamoroso che proprio tutto questo immenso "dal più possibile negativo del male, all'inevitabile futuro positivo" perciò nonostante tutto di tutto sarebbe stato in ogni caso perfettamente risolvibile, previsto e "messo sempre al punto giusto"; come ci dimostrano le chissà quante coincidenze, i sogni premeditori, certi epiloghi, le cose strane e talvolta spiacevoli trascorse in passato e l'altro che in realtà ci comunicava dell'esatto futuro.
    E che nel frattempo tutto quello che sta accadendo nonostante quelle sempre più gravità, si potrebbe sin ora combattere alimentando le infinite magie occulte dell'immortalità che si contiene citate. Dal considerare tutte le qualsiasi cose concrete ed astratte per quello che sono, significano e quelle che vi sono dei motivi validi se sono fatte negli appositi modi "particolari, eccitanti" ed altro. Sfruttandole con gli allenamenti, pulendo e con l'eventuale intervento chirurgico come detto, risolvendo ogni cosa in ogni caso: dal mantenere la buona salute nel tempo, cambiando inevitabilmente i destini e tutto il resto in bene; raddrizzando e cambiano questa struttura in immortale (ormai in quell'apocalisse prevista).
    * Infatti si sta cominciando proprio solo adesso ad occuparsi "degli inquinamenti divenuti allarmanti" che tutto sommato non fanno più bastare le cose che rimangono, premendo per forza sempre più su quelle prime mancanze: lo star bene, la buona amicizia, l'amore vero per i familiari, i partner, l'intimità anche senza più problemi di omesessualità e resto del prossimo come citato; arrivando proprio al vivere l'immenso suddetto che si vive in quei sogni.


    DAL MISTERO SUGLI ESSERI VIVENTI. LA NASCITA DEL MONDO CON L'APPOSITA VITA: Il mondo come tutto il resto dell'universo perciò non ci sarebbe affatto per un caso normale naturale ma si sarebbe scaturito imperfetto dalla volontà suddetta degli esseri viventi del non voler "l'amore vero" ma la voglia di esercitare tutte le possibili generiche fesserie prima di arrivare inevitabilmente al ciò: subendo tutte le sempre più disastrose conseguenze; ovviamente perciò esso non può che essere "fisso nei modi odierni, fin che dura e senza alcuna possibilità dell'effettuargli miracoli per cambiarlo in bene" ...
    - Staccandosi dal sole con le giuste condizioni climatiche di vita insieme ai suoi raggi che lo sporcano lasciando la polvere dappertutto; rendendo possibile il vivere nel modo adeguatamente animalesco praticamente "sbagliato", assurdo, pasticciato, malato, senza senso, temporaneo, anche impossibile e impossibile dalle sofferenze di quella cattiveria e morte prima o poi "troppo protagonista".
    - Formando gli spermatozoi e ovuli umani, animali e naturali a tutti questi esseri "alimentando la relativa voglia che diventa fino al concepire con chiunque": che fondono nascendo i corpi ad essi che crescono e praticano le possibili più fasi di vita; "sbagliati dalle protuberanze dell'uretra che assorbono quello sporco intralciano e infastidendo sempre più i normali funzionamenti.
    Incattivendoli con la troppa stupidità, ignoranza, le più o meno pazzie, quelle forze e quelle debolezze e causando i loro sempre più peggioramenti fisici e morali, le malattie, la morte prima o poi e i sempre più inquinamenti generici di conseguenze a catena sino all^imminente fine di questa vita e mondo; effettuando in genere i "peccati veniali (che chissà tuttora sin dove può arrivare ...)".
    * Dal "senza mai chiedersi il perché di tutto questo, credendo sempre di essere immortali e augurandosi tutto bene": proprio sul mistero dell'incapacità di mantenere le cose dalla buona salute dei corpi, ma non su tutto il resto; come dimostrato ad esempio negli studi universitari che rendono "capaci di effettuare qualunque cosa piccola e grossa".
    Praticamente con non eseguire il più possibile quello che si dovrebbe e eseguire quello che non si dovrebbe: evitando letteralmente tutte le cose "succose" veramente buone, giuste e reali "le sole che alla fine funzionano ma volendo proprio vivere nel più possibile peggiore dei modi; "non ottenendo e arrivando perciò mai a nulla di proprio buono e proprio giusto" nel curare il più possibile e sin quanto possibile tutti i sempre più gravi mali complessivi odierni delle cose citate che si formano ma nel non rimuovere affatto sin ora la radice che li causa.
    Sapendo benissimo di sbagliare dal non seguire quei primi valori sacri; non sapendo neanche di quello che si vuole veramente.
    Facendo montare dalle relative magie dette cosi tutti gli attuali destini buoni e cattivi delle sfortune e disgrazie fisiche e morali delle inevitabili debolezze genetiche di tali concepimenti "con le prove che questi sono casuali"; li per li impossibili da gestire "se non per forza col pulirli e farli funzionare regolarmente (rendendo possibile effettuare le operazioni con le successive cure e probabili guarigioni "lavorando sul morbido"). Alimentando invece quelle infinite magie immortali che cambiano relativamente la vita e il mondo".
    Costruendo nell'attuale modo vita quindi praticamente sulle cose che in realtà NON POSSONO MAI FUNZIONARE, in genere senza considerare affatto i primi individui cattivi, i coloro che si ritrovano malati, tutti quelli che non ci sono più che valgono allo stesso modo di essi e il mondo che cade a pezzi" per quegli inquinamenti conseguenti; anche per il non contenere le forze che consentono di guardare anche tutto ciò (altrimenti effettivamente non si potrebbe più vivere). Che si ce ne accorgerebbe solo se per qualche giorno si fermassero le nascite citate, che rivelerebbe questa vita "ancora peggio di quello che sembra"; con per forza il fabbisogno del vivere col Credere e praticare il qualcosa di Superiore nelle religioni odierne e di pensare all'obbiettivo di arrivare a quel futuro immortale come citato ...
    Illudendo e mostrandosi questa tale in genere solo quando si prova tutto quello che significa l'essere colpiti da quella fine senza ritorno con tutto ciò che la precede detto"; causando l'indifferenza sul viverla o meno, rinunciando a costruirsi una famiglia tutti i tipi come me ("cercando quindi sin ora di capire le ragioni precise di questa mia vita e i miei diritti").
    - Scorrendo incredibilmente tutte le gerarchiche vite possibili mortali del male a sempre tutti gli stessi esistenti esseri viventi immortali che montano tutte le possibili sofferenze di questo scientifico ciclo del male, insieme a tutti gli appositi "fastidi, veleni e assassinismi": che continuano senza alcun sentimento, rispetto sulle bontà e cattiverie soprattutto degli individui umani, prove e motivi validi; sempre più catastrofiche "fino al terminare per forza la durata di quella volontà degli esseri viventi (tranne la mia)".
    * Non spiegando affatto il come si faccia in realtà solo "a vivere per morire prima o poi" anziché per lo meno combattere per migliorare la propria vita: senza mai ottenere e arrivare a nulla di proprio buono, in mezzo a corpi di cari e non che durando quanto durano senza speranza per le impossibili patologie di quelle debolezze e inquinamenti che si acquisiscono, a quelli che durano di più, quelli che durano ancora di più e a quelli che durano il più a lungo possibile se più forti, curati e mantenuti".
    Richiedendo i possibili relativi aiuti concreti ed astratti attuali: facendo lavorare sul capire cos'è questa di preciso, dove le cose non vanno, cosa si doveva fare già dall'inizio e come comunque in qualche modo si sia potuta montare e continuare sin ora: "per trovare il suo senso, i propri diritti e dove si dovrà arrivare"; prima del vivere per forza quelle prime origini spirituali che si contengono, ovvero come nell'immensità nei propri sogni.
    E con l'assurdità che quell'errore comunque "si poteva benissimo correggere" semplicemente dalla logica del seguire e controllare i corpi fisicamente e moralmente come si fa per la manutenzione degli altri impianti e pulizie quotidiane; non dicendo di certo che questa vita e apposito mondo "dovevano per forza essere tali". Ma che chissà perchè di preciso questo, non fu mai corretto ...


    DALL'ASSURDA CAUSALE CHE DETTE INIZIO A PROPRIO TUTTO IL CICLO DEL MALE attuale DAL PRIMO MISTERO DEL NON AMARE VERAMENTE: Lo sporco Spaziale esiste nell'intero Universo.
    Sul pianeta Terra in ogni caso è il non amare veramente (il primo mistero: in realtà detto "DIO") che avrebbe fatto in modo che non venissero seguiti e controllati i corpi per esattamente tutto quello che sono, evidenziano e significano fisicamente, moralmente, particolarmente, magicamente e occultamente nei loro valori sacri immortalie occultamente; alimentato la buona salute, quelle infinite magie e quindi la vita immortale che si contiene (che attualmente si vive nei sogni)", anzichè fare crescere far lo sporco nella Terra e probabilmente nel resto dell'universo"; fino a quando ciò sarà possibile ...
    Non essendo misteriosamente in tal modo sin ora, non fu possibile effettuare ciò a se stessi ed altrui: mancando sempre i veri e propri buoni succhi e causando con ciò l'assurdità della cattiveria e della morte da chissà quanto tempo ...
    - E gli esseri viventi perciò si trovano in un mondo "anche voluto" dove si possono godere e illudersi solo visionando gli esseri umani e gli altri esseri viventi "belli al momento, gli inevitabili bei momenti, divertimenti, le belle giornate e gli aiuti dei familiari, parenti, amici intimi, alcool, sigarette, programmi televisivi e simili "da sempre promettenti per il futuro...": praticando l'amore solo nel modo animalesco "solo dentro il buco"; non eseguendo tutti i previsti giochetti intimi, in ogni caso fondamentali medicalmente ai relativi allenamenti corporei.
    Dopo di ciò vivendo in realtà essi tutte le incredibilissime condanne e assurdità che riservano le inevitabili debolezze genetiche concepite dei corpi rammentate in home page, delle cattiverie generiche e della morte "in qualunque momento della vita"; "vita non possibile ai troppo sentimentali come me e a quelli che la fanno finita per questo motivo".
    E solo adesso che con gli inevitabili inquinamenti complessivi che partono solamente dalla tale prima fondamentale mancanza, sta fondendo sempre più gravemente complessivamente tutta questa struttura fisica e morale: si ci sta avvicinando per forza al praticare l'AMORE GIUSTO per se stessi e l'altrui (cominciando al controllare i corpi, praticando prodotti anti secchezze e sul migliorare le prestazioni sessuali vaginali e penali; "ma non volendo ancora fare entrare nel cervello "LA CAUSA DI TUTTO CIO'" che dice che questi organi "soprattutto di scarico" si sporcano inevitabilmente anche dentro, comportandosi i corpi proprio come tutti gli altri qualsiasi impianti" e che perciò questi avrebbero rigogliosamente bisogno delle loro stesse manutenzioni e pulizie.
    Non riuscendo sin ora quindi ancora a praticare il bene e mancando da risolvere la prima cosa fondamentale (prima dell'ormai imminente apocalisse prevista) ...


    IL TERZO MISTERO (CONSEGUENTE DA QUELL'ERRORE): LE DEBOLEZZE E "MANCANZE" DELLE FEMMINE. Come normativa di base l'uomo contiene tutte le possibili forze per compiere e gestire praticamente ogni cosa e la donna non dovrebbe contenere forze superiori a quelle normali casalinghe, della maternità e dell'effettuare gli adeguati lavori. Inserita in questo mondo e vita "con quell'errore micidiale nei corpi suddetto" invece la donna non può che occuparsi il più possibile anche di tutte le altre cose che richiedono per forza alcune forze superiori degli uomini: non riuscendo a gestire così allo stesso modo situazioni di certe importanze; causando le relative conseguenze generiche se non in genere aiutate dagli uomini.
    - La frase "La sempre Vergine Maria", in realtà nascose proprio questi inevitabili misteri femminili, tenendo solo i valori sacri della loro bellezza; sempre relativamente promettente per il futuro immenso (che attualmente si vive nei propri sogni).
    Questi cominciano dal loro cervello che con solo "le due XX" senza l'"Y", non può che essere più debole di quello degli uomini, dal loro ciclo seminale solo mensile anziché continuo e dall'inevitabile sverginamento che le donne devono subire dopo la loro prima normale mansione sessuali con gli uomini sino al partorire i figli: che le rovina seriamente la loro vagina "non potendoci perciò assolutamente più giocare come prima sia loro stesse che i loro uomini previsti"; necessitano di godere molto meno dei maschi "senza problemi" e causando quei primi problemi, inevitabili fatiche, forse le principali perdite d'urina, la relativa ottica permanente, ed altro ...
    Nella Figurazione Della Sacra Famiglia non compaiono mai le figlie. E anche nelle Altre Opere Principali effettuate da Pittori e Scultori in genere non compaiono mai i nudi femminili, se non inevitabili per evidenziare quelle loro inevitabili meraviglie; ma solo proprio vari nudi maschili.
    L'adulterio in genere non si avvalora con gli uomini.
    - Avvertendo Essi quindi di queste loro inevitabili mancanze per forza anche misteriose: che possono causare benissimo tutte le relative conseguenze attuali, con veri rischi e pericoli anche solo nell'esercitare regolarmente tutte le normali mansioni quotidiane; che senza l'aiuto degli uomini a volte potrebbero inevitabilmente "divenire fatali" a seconda del valore dei fatti (come ad esempio dice il proverbio: "donna al volante, pericolo costante"); per non parlare di quando si è circondati da sole donne in famiglia e si necessita di aiuti.
    E in realtà è proprio per le tali mancanze che le donne non possono mai riempire abbastanza gli uomini con quelle talvolta minime loro prestazioni sessuali; è perciò costringono gli uomini al doversi soddisfare anche con altri uomini se necessario "senza essere affatto omosessuali" ...
    - Gli uomini si ritrovano invece ad essere per forza complessivamente più forti, più capaci e più vogliosi di natura: costringendosi talvolta al dover pensare solo più alla loro donna nella convivenza e matrimonio, alla casa e famiglia; e quindi al dover fare agli uomini ad esempio come Vasco Rossi al non sposarsi nonostante i figli, ad altri a fare a meno anche di convivere con elle come Alberto Sordi; pur di continuare a restare liberi.
    E quindi al fare si di chissà quanti uomini che si fidanzano e sposano "se non con la loro anima gemella" per forza sicura, al doversi come appropriare della donna che gli capita una volta che cominciano a frequentarla "non potendone più fare a meno" e viceversa: talvolta senza volersi rendere conto delle stranezze dei caratteri diversi che vengono trattati che inevitabilmente potrebbero venire fuori in seguito; alimentando un non affatto giusto rapporto di amicizia e d'amore vero, che se non regolato in tempo può trasformarsi nell'attuale invidia, gelosia e vendetta. E che al giorno d'oggi, con i sempre più inquinamenti complessivi, i cibi avariati e le altre relative evoluzioni sempre peggiori naturali; possono arrivare proprio fino al femminicidio (e a volte viceversa).
    Il discorso che può ancora rimanere, oltre al fatto che in questo caso soprattutto gli esseri umani NON SONO e NON DIVENTANO affatto GIOCATTOLI, è solo più quello di considerare che veramente il più delle volte le colpevoli non sono affatto le donne, ma quelle loro debolezze suddette anche misteriose; in attesa della fine dell'inevitabile fine del mondo (prevista anche nella Bibbia) ...
    "Almeno qui in Liguria", sin ora, io ho potuto frequentare alcune ragazze: solo giocando "a palla"; proprio come si fa all'asilo. Ed anche la mia frequenza suddetta con gli Spiriti mi evidenziano dal ciò insieme a tutte le altre cose; sicure o senza piu' problemi, solo "vivendo l'immortalità che si contiene" ...
    Le donne per le tali prime mancanze quindi, sarebbero un'altra prima parte tangibile che non possono che portare all'inevitabile apocalisse prevista". E come ripeto, se tale inevitabile verdetto riguardasse ad esempio anche il cantante Mino Reitano che era circondato solo di donne (di cui alla sua scomparsa io ho avvertito le vibrazioni del tipo "11/09/2001"): potrebbe terminare su "somma di volte" tutto l'occulto da combattere e rimanere ulteriormente solo più il farsi perfezionare i fisici all'occorrenza fino rimuovere quell'errore micidiale facendosi effettuare quell'intervento chirurgico; aggiustando questo suo conseguente Secondo mistero delle donne, anche "BIBLICO" ...


    E DA QUI Quindi, LE ALTRE DUE PRINCIPALI CAUSE (TALVOLTA GRAVI): A queste due cause dunque, si montano tutte le altre suddette debolezze che talvolta diventano proprio fino a "malate fradicie" del "prendere e mordere qualunque cosa: la 4 causa talvolta grave": del prendere (praticamente il solo chiedere, prendere usare, fregare e all'occorrenza rubare) e l'attaccarsi ad ogni possibile cosa e che porta fino all'assurdità dello scegliere se stare con il partner o seguire il corpo, di preferire l'animale in casa piu' dei partner (in particolare il raccogliere gli escrementi dei cani), quindi il poter diventare gelosi delle inevitabili poche cose che si costruiscono (soprattutto dei propri partner), invidiosi e vendicativi; col fabbisogno delle bambole (arrivate fino alle realistiche reborn), peluke, robotica e virtuale come amici veri ("duraturi").
    Ed infine la 5 debolezza altrettanto assurda dell'attaccarsi ai "piu' tipi di Credo Agli Esseri Sovrannaturali e Religioni che si studiano", per cercare di ottenere aiuti esterni per vivere al meglio. Che in realtà non hanno mai dato nulla di proprio buono e non si e' proprio mai arrivati da nessuna parte; in attesa per forza del citato fine del ciclo del male ...


    EVIDENZIANDO DALLA STORIA DELL'ALBERACCIO CITATO NELLA DIVINA COMMEDIA: Misteriosamente nessun essere vivente ha voluto sin ora amare veramente ma rispettare e voler solo bene ai possibili terzi: preferendo incredibilmente tutti gli esseri viventi già dall'inizio della loro storia vivere questa vita animalesca assurda accedendo alla suddetta vita animalesca assurda del saper violare "solo il buco"; che avrebbe scaturito la possibilità del concepire i relativi corpi che li rende inevitabilmente di più o di meno deboli complessivamente, stupidi, ignoranti e l'altro detto in questo apposito mondo che si sporca e diventa sempre più marcio complessivamente sino alla sua inevitabile fine; e il tutto ciò direbbe effettivamente del fatto che in ogni caso "se si va con lo zoppo si impara a zoppicare". E dal "sacrilegio" del non aver voluto praticare quei valori sacri, magici e immortali che si contengono, che avrebbero reso la natura altrettanto immortale: li avrebbe fatti ritrovare perciò, a subire la nascita dei corpi dal loro concepimento
    - Nell'alberaccio che viene evidenziato nella Divina Commedia (ed in altre storie "storiche") perciò, praticamente si è evidenziata proprio questa vita assurdità e misteriosa in questa relativa natura che si è anche voluta: che in genere rende possibile solo "l'animalesco del buco"; fino alla sua inevitabile fine con la morte prima o poi.
    - Ovvero, si aggiusta più possibile e fino a quando possibile i suoi rami di: tutti i danni, le malattie, le catastrofi e simili di tutte le inevitabili conseguenze a catena che essa causa "soffrendo anche come bestie"; ma non si vuole affatto togliere la sua radice che li causa, ovvero quella zizzania suddetta. Dimostrando che in ogni caso abbiamo avuto sin ora il bisogno del gusto del male !!!
    Questo sporco nei corpi quindi parte dal sempre più impasto bruciato di acido urico che si fermenta nelle "anche apposite" protuberanze dell'uretra: ovvero la vera e propria zizzania che forma l'inferno che si studia nella Divina Commedia. Questa da "il relativo fastidio anche automatico ai corpi di quel bruciore e la sempre più perdita della relativa circolazione causa i peggioramenti e invecchiamenti complessivi dei fisici e morali: formando le sempre più pazzie e quindi le malattie che non possono che arrivare prima o poi alla loro "morte" in base a quelle debolezze; se non corrette come detto.
    "In genere" fisici e morali si abituano a quel fastidio: facendo si perciò che gli esseri umani, animali "e piante" si comportino "a lune" dimostrando in quello che necessitano al momento le loro onestà; non potendo in realtà proprio mai fare diversamente. Provocando i popolari dissidi, litigi, irregolarità di comportamenti, condanne, tutto l'altro citato di più o meno grave con sempre in testa le illusioni del vivere in seguito la bella vita. Richiedendo per forza, qualora si volesse non illudersi più di ciò, le relative pulizie e all'occorrenza rimozione della radice di questo albero d'inferno; come citato ...


    GLI STORICI CI AVVERTIRONO DA SEMPRE: In Quelle chissà quante Opere d'Arte, Brani, Scritture ed Altre, Pittori, Scultori, Disegnatori, Musicisti, Scrittori, Occultisti ed altri Storici perciò ci comunicarono, evidenziarono, raffigurarono, scolpirono ed altro al meglio possibile in realtà proprio solo per cercare di capire di preciso dal mistero di quella volontà non riuscire ad amare veramente e quel qualcosa che non va che si scaturisce da questa: "facendo appurare soprattutto in Quei Loro "troppo nudi" proprio del dover sfruttare in ogni caso delle infinite magie di quelle apposite prime meraviglie che si contengono, con gli eccitanti piedi e l'organo sessuale"; che avrebbero dovuto quindi da sempre essere state fatte funzionare in tutta la loro forma.
    Prevedendo probabilmente Essi anche di un errore ben preciso che rendeva fastidioso il "tocco" dei corpi, così tanto voluto evitare. E che solo a quel futuro previsto, consumato tutto il suddetto gusto di questo ciclo perciò, quelle magie potevano funzionare, aggiustando questa vita.
    In altre Opere e simili, Essi raffigurarono perciò, anche di quell'assurdità dell'attaccarsi a quegli "appositi" Simboli di Dio, Gesù, la Madonna e gli Angeli che si studiano, preghiere e religioni: in realtà solo per avvertirci dell'accedere "in ogni caso" senza rimedi così a quei peggioramenti, inquinamenti, alle rimanenti illusioni, sofferenze, condanne, cattiverie; con soprattutto proprio quell'impossibilità del gestire la morte finale malvagia col comunque non aver mai fatto nulla per evitarla "pur vedendo da sempre sin dove questa arrivasse"; rimanendo perciò, tali misteri.


    DAGLI STORICI ALLE MIE PRIME SCOPERTE UNIVERSALI: Chissà quanti Storici Disegnarono Opere, scolpirono Sculture, ed Altro che Evidenziavano le meraviglie dei per forza valori sacri ed immortali degli esseri viventi: Avvertendo della mancanza che c'è stata sin ora dell'effettuare ai corpi le prime cose fondamentali alla salute; che avrebbero alimentato e fatto praticare quell'immortalità che si contiene.
    Altre di Queste Evidenziavano quindi il come dovrebbe essere e svolgersi la vita per quei valori. Le Opere con Nudi invece "sicuramente" Evidenziavano già proprio la realtà di quell'incredibile unico errore micidiale che in ogni caso sarebbe dovuto essere per forza corretto qualora si voleva vivere veramente bene senza.
    E le Opere religiose in realtà Raffiguravano le assurde malattie fisiche e morali dei Credo che la gente doveva assumere per il fabbisogno per forza di aiuti "Sovrannaturali" per sperare di vivere al meglio possibile: che partono tutte da quel mistero del NON AMARE VERAMENTE che causa tutto il possibile male attuale; seguite dalla raggiunta della felicità, all'inevitabile termine del suo ciclo.
    Il mio corpo infatti, correggendo quell'errore, non sta più affatto subendo praticamente tutti i tali peggioramenti e malanni ...
    Ma il mistero della stupidità degli esseri viventi per quella mancanza dell'amore vero eterno che avrebbe mantenuto per forza la vita immortale (proprio come evidenziata dai "Baci Perugina"); evidentemente fece scaturire dall'universo l'apposito mondo "che si sporca" col vivere l'attuale vita odierna.
    Questa portò al non considerare quei comunque propri valori fisici, morali, sacri, magici, occulti e immortali: con l'assurdità che in ogni caso questi si potevano benissimo mantenere tali seguendo e pulendo innanzitutto dai propri corpi; proprio come si effettua negli altri qualunque impianti e pulizie quotidiane.
    - In tutti i modi infatti si ci avvicinò perciò a questa prima realtà che mancava insieme alle mansioni quotidiane ma si ci fermò sempre prima di arrivarci veramente: saltando letteralmente tutte le relative cose "belle" e dimostrando proprio di sapere benissimo cosi facendo di arrivare alle attuali cattiverie, alla morte prima o poi e a tutti gli inevitabili sempre più inquinamenti che peggiorano relativamente il tutto; non riuscendo mai a far caso sin ora a tutte le relative assurdità che girarono continuando a non portare e al non arrivare mai a nulla di buono. Mantenendo tranquillissimamente perciò tutto il gusto di questo tipo di vita e mondo praticamente sin quando tutto di tutto sommato non può che finire la tale volontà.
    In questo caso, nessuno volle mai effettuare questo lavoro del citare tutto il ciò che non va per vedere cosa emerge, per aggiustare questa vita, mondo e universo; a differenza di come viene effettuato soprattutto dagli avvocati e nelle sentenze dei giudici nei tribunali per risolvere i principali problemi più gravi.

    E poi si deve considerare che anche praticamente da sempre perciò in qualche modo, esattamente in tutte le altre Opere, Scritti, Frasi, Brani, Musiche, Favole, Serie televisive, pubblicità e proprio in tutto il resto sia di più che di anche più meno possibile importante: si è sempre cercato di capire dal mistero del perchè la gente voglia sin ora "solo bene o non ami completamente, che chissà fin dove arrivano tutte le sue conseguenze": volendo e facendo vivere inevitabilmente perciò una "vita temporanea"; che si sviluppa sempre più con le possibili relative gerarchie, mode, divertimenti, insieme alla voglia di effettuare "tutte le suddette possibili fesserie (tranne me)" ed altro. Inseriti come natura proprio sino a quando le condizioni climatiche lo permettono con quegli inquinamenti a catena suddetti: riportando Essi in Queste sempre anche tutto ciò "di previsto" che è stato, è, che ci vorrebbe di fisico e morale (immortale), come dovrebbe essere e che diventerà per forza infine questa vita.
    Come detto, ad esempio lungo le sequenze della favola di Pinocchio e di Cappuccetto Rosso: ci sono contenute chissà quante avvertenze e Chiavi: che evidenziano l'esistenza dell'immortalità degli esseri viventi e comunicano praticamente i principali gravissimi sbagli che vengono commessi, in ogni caso. In altre favole vengono evidenziate apposta perchè immortali, le meraviglie degli esseri viventi; proprio come nelle suddette principali Opere.
    In favole come il ragno "Carlotta" invece, si evidenzia proprio la principale assurdità e negatività di questa vita, ovvero che vivendo nei tali modi, tutte le persone ed altre cose care e non: possono rimanere solo sino ad un certo punto vive, forti e vegete e poi finiranno chissà dove di preciso; dando (insieme alle altre cattiverie, pazzie e malattie morali, assassinismo, gelosie, invidie, vendette, guerre, ecc.) tutte le più gravi sofferenze possibili sentimentali e non "non si possono mai conoscere se non vengono provate", che in qualche modo possono starci "rimanendo ferma questa natura, con tutti quelli che sopravviveranno"; ma che misteriosamente nessuno ha mai cercato di fare qualcosa per migliorare questa ed evitare tale finale e sempre più distruzione del mondo, sapendo tutto ciò ma proprio incapaci di vivere l'incompatibile bene...
    Sapendo automaticamente che essi ritornano sempre con la loro immortalità, cambiando corpi, cari, ecc; infondo anche senza problemi perchè "l'una persona vale l'altra" !!
    In Opere, TV, in film, telefilm, pubblicità, Cartoni animati ed altre favole perciò, si è da sempre evidenziato fino a quel come dovrebbe essere e sarà la nostra vita in futuro. E in altre effettivamente si mostra della vera e propria bella vita che attualmente non può ancora esistere, vivendo in questo modo: inserendo in queste, quando si parla di felicità, vero amore ed altro di rose e fiori; "qualcosa di spiacevole" !!!

    * E solo adesso che tutto sommato le cose non stanno più bastando "evolendosi" con gli inevitabili inquinamenti e stufismi generici degli esseri viventi; si scopre ed effettua per forza sempre più questa ...


    ...E Dunque, DAL NOSTRO INSERIMENTO IN QUESTA NATURA CON A DISPOSIZIONE TUTTE LE MERAVIGLIE "PROPRIO GIUSTE ED ANCHE MAGICHE": Si sa e si vede benissimo di quella sacrezza anche magica ed immortale in questo caso dei corpi umani e morali (dei relativi spiriti) di ogni essere vivente, evidente nei loro formati così tanto "giusti, meravigliosi ed appositamente eccitanti": notandola proprio nei volti, occhi, orecchie, naso, bocca, denti, lingua, saliva, capelli, braccia, mani, dita, busto, baccino, gambe, piedi ed organo sessuale", ecc. Negli stili, caratteri, modi di fare, ragionamenti, sentimenti e l'altro suddetto dei cervelli e cuori di sempre particolarmente diverso e ben preciso.
    ...E poi andrebbero considerati anche gli animali e le piante: controllandoli adeguatamente ed inserendoli al posto giusto; in attesa di quella rinascita globale.

    - In questa vita dunque avviene la magia dell'inserimento in questa natura, visto che "in genere" è possibile vivere una vita nonostante circondata da tutte quelle più possibili negatività ed assurdità: accadendo proprio il tutto di tutto di positivo e magico mischiato a quel gusto "animalesco" ovvero nel peggior modo possibile, anche voluto dall'attuale volontà degli esseri viventi (tranne me); con quelle suddette sempre più conseguenze.
    ...Dalla bellezza delle nascite con le magie degli spermatozoi, quella del parto, dell'arrivo del relativo latte materno, nel saper subito poppare all'inevitabile fame, dare tutte le emozioni possibili nel sorridere, nella curiosità, nell'inserirsi in famiglia, nella società, ecc. (dimostrando proprio anche quel fatto che già da neonati "si sa sempre tutto di tutto, dalle vite precedenti in poi"); "sembrando sempre bello" ...
    Poi si assume la magia del nostro nome "dando relative caratteristiche" e quelle delle meraviglie della nostra infanzia ed adolescenza che sebbene le suddette avversità, quelle della famiglia, le scolastiche ed altre: rimangono sempre, si rammentano con dispiaceri e nostalgie; ed "attualmente" perciò riviviamo "fedelmente" anche queste in quei nostri sogni insieme agli altri desideri e preferenze. Ed infine quelle del diventare adulti.
    Altre bellezze e magie li troviamo quindi nei "proprio giusti" animali, cibi, frutti, ortaggi, alberi, piante, fiori ed altro: che attualmente ci offrono esattamente tutto ciò che serve; come il grano per fare la pasta, le apposite mucche con "la giusta carne e latte", le galline con "la carne saporita e le uova" e l'altro; necessari per formare praticamente tutti i cibi, vitamine e proteine fondamentali per l'uomo.
    E quindi quelle del resto di proprio tutte le altre meraviglie dei fisici, morali e mansioni di questa natura che rimangono "anche completamente occulte" perchè FUNZIONANO COME NATURA, LO SI SA DA SE, delle APPOSITE VIBRAZIONI che si avvertono e comunicano, che si formano con la SOMMA DI VOLTE, del TROPPO, del TUTTO SOMMATO, delle coincidenze, ecc: inevitabili, scientificamente sempre particolarmente diverse, e l'altro detto in Home Page e Sesto Capitolo.


    E perciò, L'ERRORE DEL NON CONSIDERARE LE TALI REALTA' E L'OCCULTO ANCHE MAGICO: Proprio ogni volta si avvertono esattamente tutte le adeguate strane, brutte e bruttissime vibrazioni "sino proprio a nauseanti" che ci servono innanzitutto quando: si sa benissimo di sbagliare e di come si dovrebbe fare invece; e di queste se ne provano quindi anche nel recarsi nelle Chiese, "cercando di ottenere i relativi aiuti assurdi dall'occulto" ...
    E proprio come ci viene indicato in certi disegni e video game con immagini di adeguati mostri che sparavano palle di fuoco ed altro di simile: citando delle principali crudeltà assurde attuali con gli inevitabili finali sempre più conseguenti col quanto sia distante fino a quella prima suddetta giusta realtà; facendoci capire fino all'ultimo praticamente quel solo che "volendo" in ogni caso, sarebbe stato da sempre possibile aggiustare questa vita, se questa si fosse guardata e regolarmente seguita.


    DALL'UOMO PRIMITIVO SINO AD OGGI, ECCO COME SI VISSE ANCHE, SEMPRE PIU' A LUNGO: Da quel non amare veramente a partire dal seguire i propri corpi ma volendo solo bene sin ora perciò si sarebbero voluti e formati i corpi degli esseri viventi in questo apposito mondo che si sporca con quelle protuberanze dell'uretra che lo assorbono "dunque mortali: per poter esercitare la relativa possibile vita animalesca": incattivendoli dalle inevitabili stupidità e pazzie e sempre più inquinamenti che si assumono da ciò, che chissà fin dove possono arrivare; che cominciarono dalla "principale" intelligenza delle scimmie a tutte le altre evolute attuali" e non possono che portare per forza in ogni caso alla fine di quel ciclo, alimentando anche sempre più i sentimenti dell'amore vero che si vive nei propri sogni e quindi viverlo dopo quella apocalisse, prevista anche nella Bibbia.
    Ma in milioni e milioni di anni trascorsi dall'uomo primitivo in poi in ogni caso comunque, rimane sempre un mistero il fatto che soprattutto gli esseri umani "in genere" siano riusciti sempre ad adattarsi anche stupidamente a questo tipo di vita animalesca "nel vivere nel peggiore dei modi possibili": accettando lo STANCARSI, AFFATICARSI SEMPRE PIU', INVECCHIARE, AMMALARSI e MORIRE con tutte le relative CONSEGUENZE fisiche, morali e ambientali suddette; senza mai cercare più di tanto di capire e ignorando la realtà di questa dal perchè "di preciso" avvengono i tali sempre più peggioramenti con le relative malattie e disgrazie dei destini "in ordine" fino alla morte, SENZA MAI FARE IL NECESSARIO PER EVITARLI. Quindi NON ARRIVANDO MAI A NIENTE ed attaccandosi agli assurdi Credo e Religioni suddette; dove effettivamente NON SI OTTIENE MAI NULLA DI "VERAMENTE" BUONO ma SI ARRIVA prima o poi proprio a quell'apposito CROCIFISSO finale, da sempre "evidenziato e previsto". E perciò, sarebbe lo stesso il vivere o meno.
    Chiunque studi "seriamente" la filosofia noterebbe proprio che in questo caso, gli esseri umani si stanno comunque sempre evolendo e rinforzando sempre più in ogni cosa sia nel bene che nel male.
    Tutti i coloro che sopravvieveranno quindi, seguono l'inevitabile evoluzione di questo tipo di mondo e natura dal naturale principio del seme sin quanto sarà possibile ...
    E a questi punti non può che essere questione di tempo all^arivo della fine del mondo, vivendo poi quella propria prima vita spirituale che si contiene che attualmente si vive fedelmente nei sogni ...


    E SI CREDETTE CHE IN QUALCHE MODO, TUTTO FOSSE UN GIOCO: Praticamente su ogni cosa, per quella stupidità, ignoranza, malattie anche morali e certa cattiveria quindi: si credette da sempre di trovare alla fine; un gioco.
    Ed anche proprio in questo mio importantissimo primo materiale, che "volendo" da la vera e propria buona salute nel tempo.
    Non rendendosi mai gran che conto di quello che significano le cose e delle relative conseguenze che talvolta a seconda della gravità dei fatti, possono rimanere permanenti; proseguendo regolarmente dal formare le coppie da ragazzi, in poi.
    E solo adesso con il chissà quanto grave effetto serra, che il troppo è stroppiato con i fatti di New York, i sempre più kamikaze e relative sempre più conseguenze suddette perciò; l'umanità è stufa di vivere infondo solo di illusioni e condanne e non sta più riuscendo a girare in tal modo come prima.
    ...Mancando sempre più forze ed energie e toccando inevitabilmente perciò quell'originale pianeta dell'amore vero e immortale, vissuto nei nostri sogni, visto in tv e da sempre avvertito dagli storici in quelle loro Opere) !!


    Quindi, IL FARE per forza COME I GATTI: In tali modi genere si riesce a vivere questa vita perciò, cercando praticamente in tutte le suddette "solo stronzate" che girano, si montano e si assumono: col gusto dell'essere costretti a cercare in mezzo a queste qualcosa di buono e all'occorrenza per forza nel "fare tutte le possibili brutte figure e lavorando anche in natura" senza considerare tutto il resto; per farsi le proprie ragioni, farsi valere, guadagnare almeno per mantenere se stessi e familiari e solo se possibile di più visto che il denaro "può sempre servire".
    E se attualmente non vi sono altre soluzioni, soprattutto per l'inevitabile fabbisogno di cibo, casa, cure e lavoro: sempre seguendo la formula dal principio "del al corpo non si comanda nel cibarsi ed andare spesso in bagno che mettono per forza tutto il resto da parte", non rimane altro che fare come i gatti "che danno meno fastidio possibile"; miagolare sino a quando il padrone non gli da da mangiare.
    Recuperando da ogni parte "più lecita possibile", quel ciò necessario: infatti esistono inevitabilmente le mense e i dormitori gratuiti.
    * Il guaio è che "in genere" tale intelligenza si volle utilizzare proprio anche male come detto, col cercare nelle cose solo i morsi, le critiche e le altre stronzate attuali; saltando le cose veramente buone e giuste.
    - Si spererebbe di arrivare come si fa in alcune Nazioni del Canada e in Inghilterra, dove chiunque può lavorare eseguendo esattamente il ciò che sa fare; senza problemi per il volto che ha, di carattere, ecc.


    DESCRIZIONE DEGLI INEVITABILI MOMENTI DI TONICITA', DEI BEI MOMENTI CON LE INCAPACITA', ILLUSIONI E CONDANNE: Le toniche buone evidenze e giuste comunicazioni che ci vorrebbero tutte le volte ci sono invece solo quando si è di luna buona e si montano i bei momenti generici; non considerando e togliendo ogni irregolarità (seguendo da quel fatto che al corpo non si può comandare).
    E la realtà si segue perciò "solo quando fa comodo" in genere per guadagnare e "fare soldi" a tutti i costi; altrimenti si fa "i finti tonti" come detto.
    Quindi si è vissuto sin ora con il gusto del commettere le suddette fesserie con le condanne e le illusioni dell'anche imminente domani migliore: visionando il sembrare in qualche modo sempre tutto bello e funzionale ma che invece praticamente potrebbe essere così solo al momento; tramite le infinite magie occulte che inserirebbero tutto il ciò necessario (come avviene nel trovare i giusti amici stretti e i partner "quando si fanno le cose per bene"). Trascorrendo quegli sempre inevitabili bei momenti, belle giornate e divertimenti generici col soprattutto il guardare tutti i terzi di questo mondo che regolarmente nascono, crescono, peggiorano, invecchiano, lavorano, hanno una casa e famiglia e gli altri che apparentemente al momento sono belli e sembrano stare bene: facendo sembrare che in qualche modo tutto vada sempre bene e promettente per il nostro futuro almeno fino a quando non si viene colpiti direttamente dal male, con l'aiuto dei propri sogni, della speranza sicura del domani migliore, dell'immortalità che si contiene e degli spiriti soprattutto dei cari sentendoli veramente "nei propri cuori" e dappertutto; professando talvolta la malattia morale dal fatto che i bambini "sono Angeli". Ma non proprio affatto se essi si frequentassero tutti i giorni o quasi: "il primo vero e proprio Volto di Cristo" e saltando come se niente fosse invece veramente tutte le cose brutte da tutti gli esseri che soffrono, quelli che sono malati, gli assassini, le guerre seguite dalle relative stragi sempre più particolarmente gravi, i sempre più defunti finali, gli inquinamenti, le catastrofi, ecc, ecc, ecc. E con il fatto che quando venissero aggiunti sui fatti proprio tutti gli elementi sia quelli belli che quelli brutti: "questi cambierebbero anche vertiginosamente aspetto"; evidenziando dalla prima realtà mancata sino al ciò che si vuole seguire e credere che non può mai arrivare a nulla di buono (ed "effettivamente nascosto dalla Chiesa").
    Se si guardassere anche questi: questi ovviamente farebbero la paura peggiore cambiando tutto e ovviamente non si potrebbe neanche vivere se non combattendo proprio tutto di tutto come faccio io già dall'inizio e se si fosse sentimentali al punto giusto; tornando al mistero del voler sin ora non più del solo bene e relativo rispetto a se stessi e ai terzi che non basta, dal riuscire a controllare i corpi in poi ...
    - Nonostante anche il nostro aiuto, facendo in tali modi varie persone perciò, NON RIESCONO PROPRIO A SORGERE neanche per risolvere i problemi più semplici: al momento dei "DUNQUE" non eseguono affatto le mansioni del presentarsi, parlare con nuovi e vecchi partner, ed altro; dimostrando dalle inevitabili normali timidezze ai fatti più gravi a seconda dell'importanza delle storie: litigi, gelosie e assurde vendette !!!
    Altre sono pronte chissà quanto TARDI per eseguire queste.
    ...Ed alcune persone invece piace proprio SOLO IL GUSTO DEI FATTI: "cambiano proprio del tutto idea" quando si tratta di agire.
    - Ed anche ciò dunque, causa via via chissà quanti danni morali e "fisici" !!

    - Le illusioni possono servire SOLO come scaldamento e preparazione alla realizzazione dei propri sogni: tutt'al più farsi aiutare da gente come me; perchè i SOGNI LECITI vanno rigogliosamente realizzati !!
    (Visionare il Capitolo: I veri medium).


    L'APPARENZA INGANNA: Senza l'inganno del sembrare sempre tutto bello verrebbero fuori dai puri spiriti degli esseri viventi e resto di quest'apposita natura di come sono in realtà e quindi si decidererebbe se avere a che care con essi o meno: evitando per forza dalla cattiveria alla morte, vivendo la relativa parte della vita dei sogni (che contiene tale prima purezza); qiundi praticamente si resterebbe immortali ...
    L'apparenza perciò fa sognare ma inganna e talvolta "di chissà quanto (fino a quella nascosta cattiveria)": in realtà è peggio il visionare di una qualunque vita privata che l'intera "Divina Commedia"; non contenendo affatto quella serenità ed amicizia che sembra sempre attive nei bei momenti, in famiglia, in casa e sul lavoro.
    Succede quindi che le persone nell'immaginarle e crederle sempre belle e buone come compaiono nei momenti felici: "sembrino sempre tali, capaci ed altro di conquistare regolarmente il mondo", ma se o quando esse si frequentassero tutti i giorni o quasi; allora tutto sommato si vedrebbe in chiunque, da quella sempre più brutta realtà di quei peggioramenti complessivi in poi. E peccato che anche essi sembrano sempre belli insieme ai loro organi sessuali dando le giuste aspirazioni: che dovrebbero essere costretti ad essere provati accuratamente più volte "con anche il cervello inserito" sino ai relativi trattamenti finali sino a quando si è completamente certi della loro conoscenza, per assicurarsi di quella certezza; sembrando sempre che con le particolarità anche magiche suddette della "banana e dell'albicocca", si possa risolvere proprio tutto.
    Rimanendo altrimenti attualmente solo la frequenza dei propri familiari, parenti, amici stretti anche intimi e le anime gemelle "previsti da quelle infinite magie naturali ed occulte" ...


    I VARI TIPI DI DEMONI: In ogni caso perciò, non vi poteva proprio essere alcun demonio sovrannaturale se venivano controllati i propri corpi ed altrui, come citato. Anche i primi demoni come detto, si scaturiscono esattamente da quell'errore micidiale nei corpi: agendo inevitabilmente proprio su tutte le generiche debolezze genetiche al concepimento fisiche e morali che subentrano (altrettanto misteriose) e montando tranquillissimamente proprio tutte di tutte le attuali relative paure, inevitabili malattie, pazzie più o meno piccole, grosse e impossibili come le gelosie, invidie e vendette fino agli assassinii e le altre negatività, proprie, con i qualsiasi cari e l'altrui che sta intorno ...
    I demoni non possono che "fare le pentole ma non i coperchi", accedendo ai destini citati. E perciò all'occorrenza qualunque Essere, Simbolo od comune oggetto si segua, si Creda, si pratichi, si tenga ed altro: all'occorrenza si può trasformare in demonio "seguendo i destini suddetti" proprio come i Primi Esseri Sovrannaturali citati che non hanno alcuna anima e volontà di fare del male a individui specifici ma sono e si muovono proprio solo dove vi sono gli inevitabili e relativi problemi fisici e morali di quelle debolezze; sino a quelli che, mancando inevitabilmente le forze necessarie; non possono per forza che portare alla relativa morte. "Distruggendosi sempre alla fine dei rispettivi problemi" ...
    E ribadisco che la vera e propria paura è solo una: e adesso c'è su tutto quello che sta accadendo di veramente sempre più grave sino all'epocale finale suddetto; veramente nessuno può farvi qualcosa.
    Tutti gli altri demoni invece possono essere particolari esseri chiamati "non così cattivi": possono benissimo avere un anima e in genere possono essere utili per guidarci nelle cose da abituarsi, da sapere, da correggere, da imparare e simili; a seconda delle necessità, su qualunque tipo di causa e conseguenze terrene o astratte ...
    I veri demoni in realtà sono proprio nelle persone, animali e piante di questa Terra, facendoci in primo luogo provare "il più possibile" proprio tutti i possibili fastidi di tutti i tipi suddetti, completando questo tipo di vita nel farla diventare proprio al peggio possibile: capitando proprio tutto il ciò che in qualche modo può starci; "dentro l'inquinamento complessivo di quella zizzania").
    Ed infine vengono chiamati demoni, anche tutti i coloro sino a "malati fradici" che continuano ad effettuare cavolate di gravi entità, colpendo relativamente propri ed altrui; fino proprio a bruciare nelle stesse loro fiamme che si sono inevitabilmente costruire (più o meno gravi), rimanendo più da soli e rimettendoci la vita prima o poi ...
    - Se si controllano i corpi come detto perciò, nessun Dio, Madonna, Gesù e Demonio "che si studiano" ammazzerebbe gli esseri viventi e Questi sparirebbero immediatamente: il vero unico demonio che ammazza in tutti gli attuali modi e con le relative sempre più conseguenze suddette, è perciò solo il comune sporco presente in questo apposito mondo; voluto da chissà chi o che cosa, praticando la suddetta volontà. Coinvolgendo questo da sempre anche i demoni di questa Terra", "se non rimosso" ...
    Volendo invece anche vivere questa vita in questo apposito mondo "veramente troppo" sul "più possibile nulla di buono": succede per forza che si ci incagli anche su quelle varie persone fino a malate fradice e perciò inutili dette "maledette", di meno o di più e in quelle "più gravi"; teppisti, piromani e ladri, ed infine in quelli "ancora più misteriosi" cattivi ed assassini odierni (misteri effettivamente citati nella Bibbia: nella Storia di Caino e Abele). Per trascorrere proprio tutto quel "quando peggio non si può, si vive quì".
    ...Perciò, quando i qualsiasi fatti non si sanno di preciso, che non sono affatto sicuri, su quello che si teme, in certe paure, errori da risolvere compiuti in passato, presente e similitudini; agiscono i demoni.
    Più forte o debole è l'individuo, è proprio adeguatamente forti o deboli non possono che essere i relativi demoni "previsti dall'occulto, con questa natura" con cui si dovrà avere a che fare; e anch'essi perciò sono "un'altro vero volto di Cristo" nella propria vita ...
    Come per "magia nera" infatti, su questa Terra ci sono anche le persone che proprio non possiamo vedere, ed altro: le classiche "facce di merda, con occhi, bocca e gambe; dette relativi demoni perché "fatte su misura per nuocerci".
    ...Con tutti i possibili vizi che ci costringono alle mansioni di vita non desiderate, si appropriano delle nostre cose, sono egoisti, ci illudono, ci fanno i peggiori dispetti e cattiverie, ecc.
    E gli altri che ci fanno il più schifo possibile, quelli che "cambiano adeguatamente le carte", che ci portano sfiga, che mettono le cose "proprio giuste" dove non ci vorrebbero affatto, viceversa e l'altro di simile.
    Si può partire dagli individui così detti "rompi coglioni": che sembra proprio con tutto il rispetto (che può rimanere) "non morire apposta"; proprio per il dover compiere per forza quel ciò che si temeva e tutto il resto detto "di previsto" che essi sanno compiere, dimostrando che in ogni caso l'immortalità anche di corpo "quando necessaria", sa esistere benissimo.
    I veri demoni perciò possono essere chiunque, sia spiriti di persone defunte che persone di questa Terra e all'occorrenza anche quei Simboli dei Sovrannaturali, quando fossero necessari i propri modi di fare fino a tutta la propria ira (come avvenuto nel mio caso): basandosi "in genere (salvo misteri)" sulla volontà, su quello che si vuole ottenere, sulle debolezze, ed altro; e si trovano proprio nelle persone popolari sia di grosso che di piccolo calibro, anche nei nostri amici quando ci devono per forza fare capire in qualsiasi modo concreto od astratto degli sbagli che stiamo commettendo, di quelli commessi in passato e delle inevitabili relative conseguenze che causano.
    Facendoci in ogni caso provare perciò che le cose non sono affatto uno scherzo come possono sempre sembrare e di preciso quindi del "che cos'è il peccato".
    E poi perciò in realtà sono demoni anche tutti gli animali e piante adeguatamente più fastidiosi possibili: come le zanzare, topi, mosche, formiche, rettili, piante carnivore, ed altri.
    ...La peggiore cattiveria dei demoni consiste quindi nel riuscire ad effettuare fino a tutto quello che viene prima dell'essere assassini materiali, causando il più possibile nostro cedimento utilizzando qualsiasi di quei mezzi: dandoci, facendoci compiere, capitare, ricapitare ed altro prima o poi "esattamente tutte le qualsiasi cose peggiori" piccole e grosse che non vogliamo assolutamente effettuare, non fare più, che si è voluta evitare da sempre, stata attenta, ecc; sapendo sempre del fin dove possiamo in qualche modo arrivare a sopportare. Utilizzando all'occorrenza anche tutti quei possibili incantesimi e miracoli in negativo suddetti: colpendoci e ammazzandoci perciò adeguatamente anche fino in fondo, ma proprio non mai materialmente; altrimenti sarebbero assassini "che non scherzano affatto nei tali modi" e non demoni (ad esempio come il ragazzo "Milan" che in realtà non è solo un pedofilo ma anche un assassino; a differenza degli individui pedofili ma che "non fanno assolutamente del male ai bambini") ...
    Ed infatti vi sono anche i demoni "di una certa onestà" che ci colpiscono proprio nelle cose che temiamo ed odiamo di più, facendoci ben rivedere quando ad esempio siamo soprapensiero: ad esempio le nostre fesserie commesse ad altrui; per correggerle e starne attenti in futuro.
    I demoni che "effettivamente" si pentono delle cattiverie che hanno fatto: riuscendo ancora in tempo a correggerle e salvare il salvabile.

    Fino ad arrivare per forza al demonio che Raffigura la cosa peggiore della morte che sembra proprio capitare apposta prima o poi anche ai principali cari "(considerando la possibilità dell'apocalisse del 2012)" con quei fatti concreti, astratti e occulti che inquinati detti, diventano "relativamente magici"; proprio di cattiveria divina del succedere per forza la possibile cosa peggiore in assoluto, col "mai per caso".
    * E adesso perciò anche i demoni come quei Simboli della Madonna, Gesù e i comuni spiriti: stanno sempre più esagerando dimostrando le suddette mansioni sempre più pazze, strane, gravi, incurie, pessimi comportamenti, assurdità clamorose ed altro di intollerabile da far muovere, far luce e cadere dall'altra parte; prevedendo da quegli inevitabili fatti di New York, kamikaze e la suddetta mia " IRA" finale; che porteranno a quell'innocua fine del mondo.


    L'ASSURDITA' DELLA GELOSIA, INVIDIA E VENDETTA CITATA: Le persone inevitabilmente non sono tutte uguali, hanno differenti forze e abilità talvolta proprio invidiabili, non si ci può fare proprio nulla: ma se ne trovano sempre di adeguate alle proprie capacità; rendendo possibili i necessari aiuti e formando la costruzione di quegli "amici stretti".
    Anche le anime gemelle e gli "amici intimi" citati infatti "vengono sempre da soli, prendono regolarmente" e non c'è pericolo di perderli (anche senza problemi di sesso e omosessualità).
    - Facendo ben notare il tutto perciò, che la vera e propria gelosia, invidia e vendetta altrui in realtà non esisterebbero proprio affatto: ma questi esistono solo nel giusto senso buono e minimo (senza effettuare cattiverie) necessarie per la manutenzione di se stessi, della famiglia e delle proprie cose; non creando proprio alcun problema ai qualunque rapporti.
    E' importante sfogarsi con amici e addetti: "si evita di esplodere" e "volendo" si può trovare benissimo la giusta soluzione ...
    Quindi innanzitutto, non si deve "fare scaldare piu' di tanto" le discussioni e tantomeno i litigi importanti (come sull'amore, famiglia, casa e denaro), ma interromperli in tempo: talvolta è molto peggio una critica, una provocazione e simili, della fine di un qualunque tipo di rapporto; e se il partner e' irregolarmente o troppo geloso/a, possessivo, pretendente e simili, si deve immediatamente non continuare questo ...
    Perciò, non si potrebbero montare alcune gelosie, invidie e vendette "irregolari" in quanto se si ha veramente "chissa' quanto torto" non si potra' mai pretendere di riavere rapporti e amori con familiari, amici e partner: arrivando talvolta proprio fino al suicidio "non risolvendo comunque mai più il problema" ...
    E anche se si ha ragione, se si ammazza ad una persona NON LA SI POTRA' MAI PIU' RIAVERE e FARE ALTRO, rovinandosi la vita per sempre; arrivando effettivamente inevitabilmente sempre anche fino al suicidio ...
    * Anche se si evitassero gli omicidi ovviamente, si alimenterebbero le relative infinite magie dell'immortalità e la natura si abituerebbe per forza all'essere "solo buona", arrivando al diventare l'uguale sempre piu' immortale (e quindi via via complessivamente fino al completo) ...
    - Attenzione perché talvolta basta proprio sapere solo che il partner o la partner frequenti altre donne o uomini "senza assoluti problemi di rapporti, convivenze, separazioni e divorzi" al far montare quelle assurde gelosie, invidie e vendette; dimostrando di essere o diventati solo i relativi "MALATI FRADICI" impossibili suddetti.
    - Se invece non si ha torto tali rapporti ed amori finiscono naturalmente; potendo tranquillissimamente cominciare nuovi rapporti senza problemi ...
    Le attuali forme della gelosia, invidia e vendetta attuali infatti, in fondo sono dovute sempre e solo al gravissimo vizio del "mordere tutto" che causa inevitabilmente il vivere questo tipo di vita: che cominciano proprio dal NON POTER VEDERE NULLA, talvolta anche sapendo già i fatti e addirittura anche se gli stessi (in genere del stare con altri amici o partner) vengono compiuti anche dagli stessi esseri gelosi): proprio per quel non aver più gran che da fare ma solo il girare dei pochi motivi di vita rimasti del mettere su "casa, del lavoro e famiglia"; che si alimentano proprio dal cominciare e continuare a frequentare solo più gli amici intimi e i partner praticando i comportamenti legati "del solo mia" o solo mio", talvolta non accorgendosene neanche in tempo utile e non potendone più fare a meno.
    Scaturendo invece le relative reazioni proprio anche senza rendersi conto di tutte le conseguenze che ci saranno, potendo arrivare inevitabilmente in genere solo a far finire i rapporti.
    E le forme peggiori di queste si montano da quelle debolezze "superiori, ulteriormente misteriose" che in realtà fanno essere o diventare proprio quei relativi veri e propri malati mentali suddetti che possono arrivare effettivamente anche fino all'omicidio e suicidio "abolendo e rinunciando tranquillissimamente a quell'amore, agli altri amori, alla famiglia, agli amici, al lavoro e alla casa ...
    Dimostrando veramente che le persone all'occorrenza "NON SI POSSONO ASSOLUTAMENTE AVERE SOLO PER SE STESSI", che volendo devono fare LE PROPRIE ESPERIENZE che preferiscono (tutt'al più anche sbagliando): portando tranquillamente per forza quindi all'inevitabile "voltare pagina"; e talvolta effettivamente raggiungendo i buoni successi sperati ...


    Quindi, LE DEFINIZIONI ATTUALI SUL BUONO E CATTIVO:

    BUONI: Entrambe le cose. Un nuovo studio, infatti, ha dimostrato che i geni influiscono considerevolmente sulla buona educazione - o responsabilità sociale - delle persone. Ma diversamente da altri studi analoghi, dimostra anche che la formazione conta moltissimo.
    Per scoprirlo, Philippe Rushton, uno psicologo canadese ha sottoposto 322 coppie di gemelli a un test per misurare l'altruismo e la responsabilità sociale. Come noto, infatti, i gemelli omozigoti condividono lo stesso materiale genetico. Condividono dunque il 100 per cento dei geni, mentre i gemelli non omozigoti soltanto il 50 per cento. Disubbidienti genetici. Confrontando dunque i risultati del test è stato dunque possibile comprendere quanto ha influito la natura e l'educazione nello sviluppo di determinati comportamenti. Lo studio di Rushton ha confermato ricerche precedenti sull'origine genetica dei tratti della personalità (compresi quelli relativi a comportamenti antisociali). In particolare i geni peserebbero nel 42% dei casi di comportamento responsabile, come il partecipare alle votazioni, mantenere le promesse e onorare gli impegni. Lo psicologo canadese, inoltre, ha trovato che il 23 per cento della buona educazione può essere spiegata da un ambiente famigliare positivo in cui crescere e vivere. E il restante 35 per cento? Difficile rispondere. Dipenderebbe comunque dall'ambiente, anche se è difficile spiegare che tipo di stimoli possono influire sul comportamento sociale. (Focus)

    CRIMINALI: Gli scienziati dicono che esiste una predisposizione genetica che può essere contrastata dall'educazione. Credete che la mamma di Jack lo Squartatore abbia delle responsabilità? L'estate è anche il periodo in cui vengono fuori più casi di assassinii e omicidi passionali, vi siete mai chiesti perché? Se foste degli investigatori come risolveresti i casi irrisolti del nostro paese...


    DALLA NASCITA DEL MALE CON LA CATTIVERIA E MORTE DEGLI ESSERI VIVENTI. DAL MISTERO DEL BUONO E DEL CATTIVO citato nella Bibbia in Abele e Caino: Ribadisco che nonostante tutto di tutto ciò oltre un certo punto, il non accorgersi e sentire il fastidio dei residui di scarico che si formano nell'uretra, la cattiveria, la troppa malvagità ed assurdità della morte e la purezza attuale e futura degli esseri umani, animali e piante "comunque sia non si placa affatto" e per cui non si spiegheranno mai abbastanza, rimanendo tutto un mistero. Conciliato dai chissà quanti incantesimi, miracoli, sogni e l'altro di popolare e occulto: che hanno reso possibile vivere nell'attuale modo il gusto assurdo di questa vita; "chissà perché anche voluto dagli esseri viventi.
    Per cercare ulteriormente di capire più possibile la cattiveria, si può prendere benissimo spunto da "Terence Hill" quando nel film "Altrimenti ci arrabbiamo" affermava ovviamente che: quando si spara egli non si diverte più"; facendo proprio ben capire che fino ad un certo punto il male "non materiale" sebbene negativo, è un conto ma quando diventasse materiale, è proprio tutta un altra cosa !!!
    - Come citato il male del mondo nascerebbe dalla polvere che lascia il sole, facendo inquinare la vita immortale degli esseri viventi con questa vita attuale pasticciata, "imperfetta, più sbagliata possibile, assurda, non funzionale regolarmente e senza senso"; "pareggiando più possibile quella volontà degli esseri viventi (tranne me)", sino tutto di tutto sommato a rendere impossibile il loro continuo, causando quell'inevitabile fine.
    Vivendo in tale modo si assumerebbe quella troppa stupidità suddetta ritrovandosi ad essere tutti un pò pazzi, effettuando in genere i così detti "peccati veniali"; ma poi questi chissà sin dove arrivano.
    Cominciando dal necessitare dell'effettuare "per forza" le possibili fesserie citate: che a volte pur di non correggerle si è disposti proprio fino al morirci sopra pur di tenerle, anche se sarebbero state facilissime da risolvere; e ribadisco che basta anche una sola fesseria a far evitare di seguire accuratamente i corpi come detto sino al far rimuovere quell'errore per mantenere la buona salute fisica e morale propria ed altrui.
    E sarebbero anche quelle suddette illusioni e condanne insieme ai sempre più peggioramenti, invecchiamenti, la somma di più tipi di fesserie, degli alimenti sempre più avariati dai sempre più inquinamenti di conseguenze a catena di tale stupidità, dei medicinali talvolta anche non tanto necessari che causano pericolosi effetti collaterali ed eventuali droghe" oltre alle prime mancanze e stufismo naturale: a diventare le vere e proprie malattie morali attuali che possono benissimo montare comportamenti che non si spiegano ulteriormente da quelli popolari come le possibili mafie e simili sino ai più gravi come ad esempio gli aborti spontanei, le voglie di sesso irregolari, i gravi vizi malati del gioco d'azzardo e simili; rinforzando inevitabilmente sempre di più instabilità, aggressività, incisività "nelle inevitabili gelosie soprattutto dei partner, invidie, vendette", furti, piromani e l'altro sino proprio al fradicio odierno.
    Alimentando in modo sempre più grossolano quella cattiveria e la morte con lo sviluppare sino alle patologie ben precise "che possono anche esplodere" arrivando presumibilmente forse proprio al poter fare diventare assassini involontariamente e volontariamente, come detto; "evoluti sino ai kamikaze, femminicidio e simili".
    Con la formula naturale "magica, positiva e negativa" che quando una cosa è sbagliata rimane sbagliate sino a quando non corretta, dal considerare i rimanenti puri spiriti che non necessitano più affatto il distruggere di esseri viventi: causando probabilmente il fatto che su tutti i chissà quanti individui "sbagliati da quell'errore micidiale mai corretto" qualcuno con quelle debolezze "che prendono soprattutto sul cuore e cervello", esplode senza alcuna spiegazione apparente fino al commettere le cose peggiori possibili di queste possibilità anche senza considerare tutte le conseguenze che ci saranno; sembrando che sino a quanto non capitano il male non é mai del tutto completo "dalla principale morte dei cari ai fatti di New Jork", dando quel periodico gusto del "quando ci vuole" complessivamente sempre più assurdo e peggiore sino per forza a quella fine.
    - Con quella volontà, si esercita tutto il possibile gusto del male insieme alle apposite normali mansioni odierne che offrono solo i bei momenti suddetti: non permettendo affatto di badare ai corpi come si dovrebbe in ogni caso; e questo scientificamente monta per forza anche le attuali cattiverie con l'assurda morte prima o poi preceduta inevitabilmente da tutte di tutte quelle relative sempre più catastrofiche conseguenze fisiche morali e ambientali citate; ma rimanendo quindi misteriosa la morte e il fatto che la cattiveria possa arrivare proprio all'effettuare tutto di tutto il più possibile.
    Evidentemente conciati in tal modo si può assumere anche cattiverie più forti di essi che all'occorrenza diventano più complete possibili superando le buone capacità del cervello citate, non capendo e non volendo capire neanche di ciò che comunicano i terzi sulla voluta azione finale ma solo quello dell'agire relativamente sin dove possibile talvolta senza neanche essere in grado di considerare tutte le relative conseguenze; facendo sempre credere che anche sino ai tali fatti si potevano "regolare benissimo" con quegli insegnamenti familiari, degli amici e scolasti.
    Ma oltre quel punto popolare quindi queste possono veramente diventare fino a supersoniche, inspiegabili "che non si placano affatto" e ulteriormente misteriose: che cominciano da quel non accorgersi e sentire il fastidio di quell'errore che causa la prima malvagità della morte e terminano con l'inevitabile apocalisse citata.
    Oltre al volere tutto il gusto di quella volontà sembra c'entrare anche quel qualcosa di divino che comincia dal fatto che in qualche modo prima o poi accade il ciò che proprio non doveva accadere affatto e di cui si era anche combattuto per evitarlo (dalla per forza perdita di un caro); e da tale non funzionalità inevitabile si arrivò tranquillissimamente da sempre anche fino al dichiarare e causare tutte le possibilissime più gravi guerre.
    E successivamente perciò, con quegli inevitabili sempre più inquinamenti, debolezze e tutti gli altri svantaggi suddetti che si assumono via via al far diventare certi individui "proprio i malati fradici attuali che compiono sempre più omicidi anche senza validi motivi": alcuni considerati "non in grado di intendere e volere", altri proprio cattivi di animo capaci tranquillissimamente al fare quelle suddette cose peggiori e quegli alcuni che in qualche modo sono dovuti per forza riuscire al dichiarare le guerre passate; sino ad arrivare agli attuali kamikaze, a quei fatti particolarmente gravi dell'11 settembre 2001 a New Jork e similari piccoli e grossi.
    Partendo proprio dal fatto che in ogni caso "si muore comunque prima o poi", che ad esempio anche se si é solo ladri non si viene affatto trattati bene dall'altra gente, ma sapendo sempre tali individui dei relativi torti che hanno" nel compierle. Ed infine, considerando anche automaticamente quindi che in questa vita "E' LO STESSO il vivere o meno soprattutto per i numerosi esseri umani che in ogni caso muoiono prima o poi e dell'immortalità SICURA che si contiene" che ad esempio fece andar tranquillamente in guerra vari soldati storici ...
    E comunque la cattiveria e la morte sarebbero tranquillissimamente risolvibili praticando LE MIE PRIME INCREDIBILI SOLUZIONI PERVENUTE del pulire gli organi sessuali: che non potevano mai fare montare questa vita con la relativa cattiveria e la morte; è in definitiva perciò nessuna cosa scientifica dice che in qualche modo si dovette per forza vivere sin ora con il medesimo errore micidiale dello sporco che si forma anche dentro i corpi come nel resto del mondo ed universo. Cancellando praticamente tutte queste gerarchie e conseguenze del male girate e trasformando il mondo in immortale dalle dimensioni Spaziali, come avviene nei nostri sogni ...


    DEFINIZIONI SUL MISTERO DELLA CATTIVERIA E DELLA MORTE: La cattiveria perciò sarebbe causata dalla somma delle più fesserie generiche suddette anche volute dagli esseri viventi, che non permettono il badare accuratamente ai corpi: portandoli prima o poi all'inevitabile loro morte sempre assurda e ingiusta; ovviamente non può che essere misterioso volere questa anziché l'amare veramente dai possibili terzi in poi; che non potrebbe mai far montare tutto di tutto il male citato, ma proprio il vivere l'immortalità che si vive nei propri sogni.
    E tutte le relative reazioni il della tale prima cattiveria generica di base che in genere non vuole dire "assassini materiali" quindi può arrivare anche al chissà quale sempre più punto odierno e comunque arriva per forza prima o poi fino al fare finire la vita prima o poi con la morte degli appositi corpi degli esseri viventi, in base alle loro debolezze citate; anziché i corpi poter benissimo "rimanere preziosi", in ogni caso praticandogli i suddetti normali trattamenti quotidiani che si praticano dappertutto.
    - Senza alcun ritorno sia per gli esseri cattivi che per quelli buoni di qualunque età che valgono tutti allo stesso modo", come se niente fosse.
    La cattiveria e la morte perciò, sembrano proprio in ogni caso non essere affatto "controllate dall'Alto e volute da alcune anime e volontà superiori" ma causate veramente solo dalle scientifiche diaboliche conseguenze dello sporco complessivo di questo apposito mondo e relativa volontà degli esseri viventi del voler praticare tutto il possibile male prima dell'inevitabile bene; non controllando i corpi.
    Non si potrebbe proprio assolutamente mai far dire che le cose vanno bene quando invece in realtà "non c'è una sola cosa che funziona regolarmente", e non si potrebbe affatto correggerle con l'inserire i Credo Agli Esseri Sovrannaturali che si studiano, preghiere, Chiese e Sedi simili altrettanto assurdi, "con medicine (che possono essere pericolose "come più volte accaduto" visto che si sta benissimo) e certi ricoveri"; proprio per la tale inspiegabilità e quando queste causano inevitabili paure, rischi, pericoli e solitudini. Ma semmai "anche tranquillamente insieme a Queste", si deve aiutare nel seguire le realtà suddette nei corpi.
    - La mortalità degli esseri viventi dunque sarebbe un assurdità che nasce scientificamente in ogni caso dalla cosa più stupida che c'è da sempre in questo mondo: proprio dallo sporco che si trova, va e marcisce dappertutto; con l'assurdità che questa in ogni caso volendo "almeno nei corpi" quindi, si poteva benissimo combattere e senza dubbio "SCONFIGGERLA". Che insieme a quella formula naturale positiva e negativa senza spiegazioni apparenti suddetta, farebbe si che comunque queste si spieghino per forza in tutta la loro possibile forma su certi "ignari individui generici" nei tali modi, con il causare degli odi con tutte le possibili guerre (e rammentando degli incredibili Shoah e Foibe) e similari; dando quel gusto completo suddetto (altrimenti non servirebbe a nulla).
    E che comunque non si ci può proprio mai credere e non si può mai saper quello che significa sino a quando non succede ad essi e la si prova da vicino nei propri cari, parenti ed amici (dall'immortalità che si crede comunque sempre di frequentare già dalla nascita "e comunque proprio desiderata come detto", dall'affezionamento all'anima gemella e relativi figli che dovrebbero essere impossibili da separare "e all'occorrenza di trovare altre anime gemelle" e sembrano sempre rendere eterni i nuclei familiari, in poi). Che la cattiveria e la morte perciò, non possono che rimanere da sempre le cause delle più possibili atroci sofferenze "che veramente non tutti gli individui possono tollerare", quindi "in più", assurde e inspiegabili come chissà quante altre cose, incredibili ai nostri occhi quando capitassero, non si può mai vivere per arrivare al morire prima o poi, tutt'al più dalla bellezza delle nascite, dei matrimoni a chissà quanto del resto odierno che si può effettuare a causa della cattiveria e morte non può mai avere quel prezzo: effettivamente "troppo" saltate come se niente fosse anche dalla Chiesa (anch'essa che considera solo le cose belle suddette) "proprio come i suddetti non possibili lavoratori, i lavoratori assurdi, i poveri" e quei bei sbalzi quotidianamente disponibili suddetti che veramente "in qualche modo sembrano far essere sempre tutto bello sino a quando che il mondo può tenere (ma veramente troppo conciati nei modi suddetti, diventa sempre più nauseante mondo e Chiesa evitandola possibilmente)", facendo non credere e non considerare affatto i fatti brutti; giustificando il più possibile col "si è tutti peccatori..." senza assolute valide prove ...
    - Che gente come me combatta cercando di non costruirsi una famiglia per quel motivo: anche per il non rischiare all'occorrenza "di venirgli un colpo"; almeno che si cominci ad agire su quell'errore.
    Che alcuni individui più sentimentali "la fanno finita" raggiungendo i cari per quel motivo e/o comunque sul non poterne più di vivere nei tali modi peggiori.
    Che non si può ulteriormente più saltare tutti gli individui che non ci sono più (perché non diventano come giocattoli) insieme a quelle sempre più catastrofiche conseguenze citate e considerare tranquillissimamente solo le cose belle (anche solo un bel momento, una bella giornata, un bell'Evento) per dire che tutto vada bene quando invece non vanno bene affatto.
    Con inserito il fatto "di base" che per un qualunque sbaglio normale o meno si possono ottenere aiuti generici o si ci può rimettere anche tutto ma mai fino ad avere queste due cose; riducendo in ogni caso quella volontà col via via sempre più stufe, fuse e marce complessivamente; sino a quella fine ...


    I CATTIVI PENSIERI, l'assurda MORTE e la sua SCONFITTA CLAMOROSA: In primo luogo, si hanno inevitabilmente i cattivi pensieri durante le cattive situazioni generiche che si trascorrono in questa apposita vita; questi non hanno frontiere ma non si pensa mai veramente e non si effettua mai quel ciò di brutto.
    Quando si dice "la morte nera" in realtà si può intendere dire solo il più forte atto di forza al causare la fine di una qualunque cosa fastidiosa od altro di molto o di poco: altrimenti anche ciò lo si fa proprio solo per dire, non lo si intende, non lo si pensa mai veramente, non si considera e non si vuole mai affatto la morte materiale di un essere vivente. E si vuole solo tutto il gusto delle possibili fesserie citate: in genere finito quel gusto finisce proprio tutto parzialmente o totalmente a seconda della loro gravità senza causare i gravi problemi attuali suddetti, se non risolte quando si hanno proprio tutte le ragioni queste possono far finire tutti i relativi vantaggi dati dalle vittime sino a quel momento e certi individui pur di non risolvere queste fesserie piccole o grosse che siano, oltre al ciò possono arrivare fino proprio al farla finita; ma non arrivando veramente mai al causare la morte altrui.
    * Pareggiando proprio quel fatto che vedere in faccia la cattiveria, questa, tutte le cose negative che li precedono e le conseguenze che seguono in faccia "è tutta un'altra cosa".
    E rimanendo quindi sempre inspiegabile il non essere capaci ad amare veramente "in eterno", dal non sapersi mantenere in buona salute ...
    Nei propri sogni infatti, si vive la propria immortalità globale con i propri e tutti gli altri comuni spiriti "non esistendo e non ci volendoci affatto" la cattiverie e la morte di alcuni di essi; come si dovrebbe per forza essere e vivere.
    In primo luogo quella propria prima vita spirituale immortale è possibile visto che in quella non vi è il peso delle più o meno debolezze dei concepimenti dei corpi, con gli inevitabili inquinamenti a catena che incattiviscono gli esseri viventi, le loro stupidità e le sempre più pazzie attuali che arrivano a causargli anche inevitabilmente tutti i possibili vizi, le gelosie, le invidie e le vendette anche gravi; non venendo perciò assolutamente mai la voglia di distruggere altri esseri viventi.
    Questo fatto perciò non si può che attribuire a quella volontà degli esseri viventi del volere sin ora "solo bene e non amare veramente" effettuando prima di arrivare per forza a quell'amore vero tutte quelle possibili fesserie della vita animalesca sino al "solo del buco" del piacere sessuale: che sarebbe molto più negativo di quello che può sembrare "dal non bastare affatto al seguire innanzitutto accuratamente i tali corpi"; e quindi si sarebbe scaturito questo apposito mondo dalle infinite magie occulte suddette con tutti i relativi fatti catastrofici possibili, distruggendosi in questi modi tutto da quel male. E poi vivere per forza l'immortalità che si contiene di quel bene ...
    E quindi ma sempre misteriosamente la morte è inserita in questo tipo di vita assurda, che nasce dal suddetto sporco che fa e disfa i valori sacri e immortali degli esseri viventi tramite gli appositi loro corpi "ma che questi si potevano benissimo correggere pulendoli come citato sino al riottenere la loro immortalità di base": evidentemente dal bisogno per forza del gusto sin ora dell'effettuare proprio tutte le possibili fesserie che terminano per forza in ogni caso "col qualcosa di grosso" di quella fine; che perciò cattiveria e morte NON POSSONO CHE VENIRE SCONFITTE dall'incredibile scoperta del medesimo errore presente nell'intero universo, micidiale nei corpi; con la sua normale soluzione, insieme "alla relativa" apocalisse prevista !!


    INFINE Quindi, TUTTE LE INCREDIBILI ASSURDITA' E SVILUPPI CHE SI MONTARONO IN QUESTA VITA E MONDO. LA PRESUNTA APOCALISSE: Quell'errore costrinse per forza l'umanità "al lavorare per guadagnarsi le cose"; invece dell'aver tutto perfettamente a disposizione come nella vita spirituale che si vive nei propri sogni.
    "Vivendo la giornata godendo solo l'essere vivi" con quelle crescite, peggioramenti, invecchiamenti e fine, praticando proprio tutte le possibili fesserie che si montano dal ciò, dalle riduzioni dell'adattarsi, abituarsi ed aver paura di tutto: "tenendo ed essendo costretti a ricevere solo l'ovile, i propri familiari, i parenti, le anime gemelle e gli amici stretti"; aiutati" nell'imparare le buone educazioni in famiglia e nelle scuole.
    Con gli inevitabili bei momenti, le belle giornate, i divertimenti: sempre illudendosi col vedere i sempre più tantissimi terzi che nascono, crescono, di almeno una certa onestà, sembrando sempre esserci tutti, con gli animali e la natura: apparentemente belli, sani, funzionali e regolari nel risolvere in qualche modo sempre tutto; ma in realtà inevitabilmente solo "AL MOMENTO e PERIODICAMENTE", ingannando se si frequentassero tutti i giorni o quasi "mostrando quell'altra faccia" e costringendo all'evitarli relativamente.
    Rimanendo attivi e funzionali solo sul loro lavoro, casa, partner, ovile e famigliari, compleanni, Eventi e Ricorrenze ma proprio non affatto nella vita privata: che si monta proprio dal NON POTER MAI FUNZIONARE QUESTA VITA, facendo sempre le cose peggiori possibili del "mordere tutto anziché il trovare quel qualcosa di buono sui qualsiasi fatti generici piccoli e grossi, senza pazienza, facendo acqua da tutte le parti possibili, nel dover scegliere cosa fare, non effettuare le cose "secondarie", essere pigri, inevitabilmente non riuscendo a fare tutto da soli, recarsi regolarmente dove non si conosce, non potendo mai sentire e vedere girare niente di particolare e similari" costringendo al negare ed agire di nascosto, con i più possibili sprechi, per forza al litigare nel convivere tutti i giorni, diventando relativamente inrascibili di più o di meno "a seconda come girano quelle pazzie" dall'essere talvolta peggio il provocare che l'intera causa, sbalzando al prendere proprio tutto sino all'appropriarsi delle qualsiasi cose possibili ed altrui, attaccare brighe, comandare, dare ordini, fare ciò che dicono gli altrui, ad usare il prossimo, sperare di trovare lo scemo che ci casca, vedere solo il gioco, il ridere sopra, le critiche e i propri interessi nelle cose, litigare, l'essere maleducati, sgarbati, cafoni, falsi, bastian contrario, egoisti, menefreghisti, prendere in giro, "per i fondelli", fare i "finti tonti" sino a quando le cose non si fanno serie, pagare per poter ottenere i vantaggi desiderati, ricevere regali anche se non servono, farsi assecondare e costringere per forza "la presenza di almeno due persone per riuscire a risolvere anche gravi problemi", quindi non saper sempre gestire regolarmente le cose (a seconda dell'importanza), lavorare regolarmente quando le mansioni le eseguono terzi "e stare bene proprio solo quando si lavora"; oltre al solo saper chiedere, prendere, fregare e rubare appena possibile, drogarsi piuttosto che godere con gli appositi organi sessuali propriamente e reciprocamente, volere in realtà solo provare il gusto della possibile "cazzata" e non gli aiuti utili richiesti e ad effettuare tutte le altre pazzie piccole e grosse di base e quando "quelle cose girano relativamente" che non possono mai andare giù, fanno ricorrere al "mai più" chiudendo la porta proprio a tutti i coloro che non si conoscono.
    Concludendo queste illusioni, condanne e assunzioni insieme ai tali peggioramenti, invecchiamenti, "la somma di più tipi di debolezze, di quelle fesserie, prime mancanze, evoluto stufismo naturale, degli alimenti sempre più avariati dai sempre più inquinamenti atmosferici, climatici e gli altri di conseguenze a catena dei tali fatti, medicinali talvolta anche non tanto necessari che causano pericolosi effetti collaterali ed eventuali droghe": diventano sempre più stravaganti, esagerati, irreversibili e "fottuti" (ultimamente fino proprio al "rubare i lavori altrui, senza guardare in faccia più niente e nessuno") che possono diventare anche proprio le vere e proprie gravi malattie anche mentali attuali che portano veramente sino al perdere stime e al morirci sopra; "montando comportamenti che non si prevedono e spiegano ulteriormente più". Come il pretendere le possibili popolari mafie e simili sino ai più seri come ad esempio gli aborti spontanei, le voglie di sesso irregolari, i gravi vizi relativamente malati del gioco d'azzardo e simili; rinforzando inevitabilmente sempre di più instabilità, aggressività, "incisività nelle cose che non vanno ulteriormente più giù con inevitabili gelosie soprattutto dei partner, invidie, vendette", furti, piromani e l'altro sino proprio al fradicio odierno.
    Alimentando anche in modo sempre più grossolano quella cattiveria e la morte con lo sviluppare sino alle patologie ben precise "che possono anche esplodere" dalle risse in poi arrivando presumibilmente forse proprio al fare diventare assassini, alcuni individui praticando relative azioni "involontarie senza più poter riuscire a controllarle e rendersene conto" ed altri individui proprio volontariamente; "evoluti sino ai kamikaze, femminicidio e simili". Con la formula naturale "magica, positiva e negativa" che quando una cosa è sbagliata rimane sbagliata sino a quando non corretta: cominciando dal considerare i rimanenti puri spiriti "che evidenziano il mistero della differenza tra quelli buoni e quelli cattivi col frequentare normalmente i buoni ma che appena spiriti entrambi non vi è proprio più affatto la voglia di distruggere esseri viventi" (citati nel capitolo terzo: "Gli Spiriti" di questo sito); causando probabilmente il fatto che su tutti i chissà quanti individui "sbagliati da quell'errore micidiale mai corretto" qualcuno con quelle debolezze "che prendono soprattutto sul cuore e cervello", esplode proprio senza alcuna spiegazione apparente fino al commettere le cose peggiori possibili fino alle attuali guerre. Anche veramente senza considerare tutte le conseguenze che ci saranno: sembrando che sino a quanto non capitano queste il male non é mai del tutto completo "dalla principale morte dei cari ai fatti di New Jork e similari successivamente"; dando quel periodico gusto del "quando ci vuole" complessivamente sempre più assurdo e peggiore sino per forza a quella fine.
    - Lavorando come possibile anche con lavori, prestazioni e simili non affatto sempre validi trasformando in lavoro i sentimenti, praticamente "tutti gli individui inevitabili con i raccomandati creando i ricchi e poveri" per il fabbisogno per forza di "sempre più cibo, lavoro, manutenzioni e denaro" vivendo in tali condizioni, il più possibile proprio su tutte le scientifiche conseguenze che si montano da quell'errore: su quella sempre più vecchiaia fisica e morale degli individui, su quelle disgrazie altrui, malattie, quelle pazzie, cattiveria, assassinii, morte, inquinamenti ambientali che causano anche queste, sui sempre più danni e generiche mancanze; inevitabilmente anche sul potenzialmente pericoloso attuale e che possono diventare certi lavori, sino proprio al diventare anche impossibile (come quella cattiveria e la morte)". E gli altri individui ad arrangiarsi in qualunque altro modo possibile "in bianco, in nero, all'emigrare all'estero e all'apposita Caritas", perchè si deve per forza vivere ...
    Formando paradossalmente anche la Speranza "del provare a vivere" evolvendosi, sviluppandosi e rinforzandosi scientificamente fin quanto possibile con le relative forze ed energie complessive e divenendo immuni a vari sempre più inquinamenti, danni solari e simili fino a quanto possibile (che dovrebbero perciò arrivare a far cadere il mondo dall'altra parte, riportando per forza all'immortalità che si contiene col fare riapparire gli spiriti defunti "risolvendo completamente questa vita e mondo).
    "Ma attualmente non a quelle sempre più pazzie e catastrofi della natura, non sfuggendo in tal modo mai una virgola ad essa": ad esempio come fecero le zanzare (che stanno infastidendo e pungendo facendo male proprio d'apocalisse), i vermi che distruggono le radici di certe piante che si rinforzano sopravvivendo ai vecchi DDT, ai pesticidi e sempre più immuni ai relativi apparecchi acustici; e praticamente tutti gli altri animaletti che già da moscerini evitano rigogliosamente le sbarre elettriche luminose (blu), i colombi che non hanno più paura degli spaventa passeri", i topi che stanno attenti alle trappole e "colla topica" a differenza di tempi addietro e il ritorno di specie di animali dati per estinti(dimostrando letteralmente il praticare sempre più l'immortalità che si contiene).
    Oltre all'aiuto degli appositi ortaggi, erbe ed altro che contengono le apposite vitamine, proteine ed altro e che rendendo possibili anche la preparazione di relativi medicinali ("ma non proprio per tutte le patologie"), quindi facendo brodo fino alle infinite magie che fuoriescono dalle prime scoperte che ho tirato fuori.
    E gli aiuti morali di base del primo piacere scaturito dall'organo sessuale (come rimane possibile); sviluppando in tal modo anch'essi il praticare in ogni caso dell'immortalità in futuro.
    Evidentemente per tutti coloro che sopravviveranno "altrimenti non avrebbe veramente importanza vivere, quanto vivere e se vivere o meno questo tipo di vita ma da sempre per sentirsi comunque bene sarebbe bastato avere l'obbiettivo "del fare in tempo quel sicuro domani migliore immenso, nell'attesa che tutto sommato il bene sia pronto": con quella fede anche automatica a quell'immortalità che si contiene, alle prove delle proprie vite precedenti, quindi ai propri cari e agli altri esseri viventi (sentendoli sempre fedelmente "nei propri cuori" e frequentandoli nei sogni ovvero in quella propria prima vita); fattori che con le dovute attenzioni, combattimenti, "veramente se non troppo sentimentali, uniti e a volte sino a quanto non si provano i mali peggiori" sono riusciti a reggere mettendo il più possibile da parte tutti i problemi, le avversità e l'altro di negativo.
    Facendo vivere la maggioranza degli individui anche a lungo: con queste cure inevitabilmente sempre più sofisticate, i giusti allenamenti, tenendo il buon umore, la forza di volontà, quella Fede, collaborando e simili"; nel guardare quelle forze e debolezze sempre differenti dagli altri, inducendo quella voglia di "provare la vita" con l'imparare il ciò che interessa per esibirsi relativamente nei lavori suddetti ed hobby ...
    Sino agli anni 80 che vi erano cose ben precise da vedere da pensare e per forza a cui badare oltre alle belle giornate, gli appositi divertimenti sempre fedelmente presenti e quando gli inquinamenti, le pazzie suddette, le crisi e l'altro, non erano ancora così allarmanti. Non riuscendo perciò gran che a guardare la realtà.
    - E dopo quegli anni invece, vivendo peggio con gli inquinamenti sempre più gravi che hanno come via via annientato quei bei fattori costringendo inevitabilmente al guardare per forza anche questa ed utilizzarla dove fa comodo: la somma degli stufismi complessivi, le sempre più fesserie, pazzie, cattiverie, fusioni e marciumi suddetti che hanno raggiunto il limite dei livelli "dopo l'11/09/2001" rendendo la vita che non riesce più affatto a stare in piedi; popolarmente con lo sfruttare proprio qualunque possibile cosa legale e illegale (come il rubare) soprattutto per i fabbisogni di denaro citati, al comportarsi con terzi formando anche le amicizie effettivamente dette marce (che ad esempio si visionano "in Beautiful" nelle coppie dapprima normali che adesso si incontrano e costruiscono tranquillissimamente senza problemi relazioni anche con altri uomini e donne comportandosi in modo bisessuale e omosessuale. "Inagurando in ogni caso il prossimo arrivo dell'unione globale"). Insieme alle sempre più catastrofi e l'altro citato: che hanno letteralmente fin troppo fatto iniziare "il tempo epocale" nonostante quei rinforzi; divenendo comunque per forza il tutto sempre più impossibile.
    Causando la crisi raggiunta con le chissà quante cose "tagliate" dovuta anche alla mancanza di quei divertimenti, ma che almeno in parte si potrebbero benissimo riavere: facendo reinserire i flipper, i video giochi, il Juke Box e le "intere domeniche calcistiche pomeridiane" nei locali come i bar; anziché l'aver reso veramente grossolane, stravaganti e troppo frequenti i giochi del Lotto, l'inserire dell'incredibile "super enalotto, le altre relative lotterie, i video poker, i più possibili tele voti (senza vincere più nulla a differenza dei tempi addietro) ed altri relativi SMS, i sicuri COMPRO ORO cari, pubblicità anche importanti non più affatto rispettanti delle economie, libere Compagnie, passaggi di proprietà e mercati "montando bollette e polize letteralmente dal raddoppiate al quadruplicate circa"; facendo tranquillissimamente ritornare ai vecchi sistemi e gli altri, che potrebbero benissimo essere ben ragionati, moderati e "legalizzati" senza problemi e che invece sono divenuti veramente fino ad assurdi; rovinando famiglie come se niente fosse più.
    E l'effettuare di tutti i possibili controlli "non più per migliorare la vita" ma soprattutto proprio solo più "per interessi, migliorare il fisco, economia, politica e simili": stando bene posizionati tutto sommato praticamente solo più "se inevitabile"; a differenza di prima !!
    Roba che complessivamente sta facendo sentire i suoi effetti e sensi sempre più devastanti e intollerabili "tangibilmente". Oltre al sentire i sempre più VUOTI dei cari, conoscenti, di generici altrui anche se non erano molto amici e delle principali mancanze divenute degli ad esempio i troppi attori, cantanti, presentatori ed altri divi del passato che ci aiutarono a crescere "anche decentemente" chissà quanti individui; non più affatto fotocopiabili.


    *** CAPITOLO da ampliare, correggere e sistemare ***







    Iscriviti subito a Banner Promotion
    www.inkontri.com

    CONTATTI